Sapori del Sulcis e della Sardegna : i formaggi

Un territorio, il Sulcis, in cui s’incontrano tradizioni e modernità. Numerose le specialità di primi, secondi, formaggi e dolci. Una grande varietà, per tutti i gusti e per i palati più esigenti. Concentriamoci oggi sull’antica arte casearia di questi luoghi. Ampia la produzione nel territorio: diverse lavorazioni, per risultati differenti e sapori avvolgenti.

Le grandi distese di campi profumati dalle fragranze mediterranee, creano un ambiente speciale per gli animali qui allevati, dando al latte un gusto unico. L’accurata selezione dei prodotti e i costanti controlli della salute degli animali, garantiscono qualità ed eccellenza.

Sapori del Sulcis Iglesiente - Il Formaggio - Visit Sulcis - Carbonia-Iglesias - Sardegna

I formaggi sono prodotti sia con latte di vacca, sia con quello di capra e pecora e danno vita ai prodotti più tipici. Spesso preparati con metodi tradizionali, specchio di gesti e passioni antiche.

Un tipo di formaggio prodotto in discreta quantità è una tipologia di canestrato di latte di pecora, così chiamato in quanto preparato in canestri di giunco e da cui deriva la forma tipica. Un formaggio a pasta dura, compatta e bianca, dalla crosta spessa e ambrata. Il sapore è intenso, invitante e leggermente piccante a seconda della stagionatura. Un tipo di canestrato, prodotto in queste terre, è il Fioretto del Sulcis: viene servito come antipasto e solitamente accompagnato da salumi sardi. Il Pecorino SardoDOP è un altro prodotto del territorio di latte di pecora, dal sapore più forte. La pasta è chiara, in contrasto con la spessa crosta, dura e di colore scuro. Viene tradizionalmente utilizzato anche a fine pasto, e per condire svariati tipi di pasta.

Sapori del Sulcis Iglesiente - Il Formaggio - Visit Sulcis - Carbonia-Iglesias - Sardegna - 2 -

Sapori del Sulcis Iglesiente - Il Formaggio - Visit Sulcis - Carbonia-Iglesias - Sardegna - 3 -

Dalla fase di produzione vera e propria dei formaggi, si suole ottenere un altro prodotto gustoso e buonissimo e più facilmente digeribile: la ricotta. Prodotta sia con latte di pecora che con latte vaccino, preparata con le proteine del siero di latte, cioè la parte liquida del latte che si separa dalla cagliata durante il processo caseario, talvolta la ricotta viene adagiata ad affumicare sopra ad una struttura di canne e appoggiata su un focolare alimentato con legni e piante aromatiche. Nasce così la ricotta affumicata, una specialità di questa parte stupenda di Sardegna, dal sapore forte e avvolgente, tutto da scoprire e da gustare sapientemente.

I formaggi di capra vengono prodotti su tutto il territorio isolano e possono essere serviti con vini secchi bianchi e intensi. A seconda della loro stagionatura possono anche essere leggermente arrostiti alla brace. Ottimi tutti i formaggi da tavola, accompagnati dal classico pane del Sulcis (es. Sa tunda), diventano un pasto completo, saporito e gustoso, dalle note forti e contrastanti. Sempre da provare i formaggi più dolci e meno stagionati accompagnati con il miele!

 

 

Sapori del Sulcis Iglesiente - Il Formaggio - Visit Sulcis - Carbonia-Iglesias - Sardegna - 4 -

Grazie ai vari caseifici presenti sul territorio la produzione di formaggi è vastissima. Tra questi il classico caprino, del quale va ricordato il Pantaleo, tipico della zona di Santadi: un formaggio corposo dal gusto aromatico.. Nella categoria dei pecorini si può delineare una distinzione tra i pecorini classici,  dalla pasta compatta e solida e i pecorini semi-stagionati e stagionati: i primi più dolci e i secondi dal carattere forte e dal sapore molto intenso, arricchito da una leggera occhiatura nella grana interna.

Di grande pregio anche i formaggi spalmabili, dal gusto morbido e avvolgente, intenso e semplice, esaltati se abbinati ad altri prodotti della panificazione del territorio.

Insomma il territorio sulcitano offre una vasta scelta di formaggi, che non deludono mai le aspettative, anche quelle dei palati più raffinati.

E non dite che non vi è venuta voglia di assaggiarli tutti!

 

 

Lascia un commento